Testi

Ipotesi spaziale di Antonio Borrelli donata al Museo del Novecento

Napoli. Castel Sant’Elmo. Ipotesi spaziale di Antonio Borrelli, recentemente scomparso, donata al Museo del Novecento. Napoli, Castel Sant’Elmo – merc. 23 aprile 2014, ore 12:00 Fabrizio Vona, Soprintendente Nino Daniele, Assessore alla cultura-Comune di Napoli presentano Ipotesi spaziale di Antonio Borrelli Una nuova opera per il Museo del Novecento Mercoledì 23 aprile 2014, alle ore …

Ipotesi spaziale di Antonio Borrelli donata al Museo del Novecento Leggi tutto »

Antonio Borrelli – Castel Sant’Elmo di Napoli

Presentazione della nuova acquisizione per la collezione del ‘Museo Novecento a Napoli 1910-1980: per un museo in progress’ Mercoledi’ 23 aprile 2014, alle ore 12 nel Salone delle sculture, viene presentata la nuova acquisizione per la collezione del ‘Museo Novecento a Napoli 1910-1980: per un museo in progress’. Un’occasione anche per delineare, grazie al contributo …

Antonio Borrelli – Castel Sant’Elmo di Napoli Leggi tutto »

Condoglianze dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano

Roma, 27 febbraio 2014 Cara Diana, la notizia della scomparsa di Antonio mi ha commosso e particolarmente toccato, facendomi tornare con la memoria a tempi anche lontani. Ne ricordo la multiforme attività di scultore e artista, l’appossionato impegno politico e sindacale, la sensibilità ai temi civili e sociali. Le sue opere restano significati testimonianza del …

Condoglianze dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano Leggi tutto »

Ricordo di un giusto

Il Maestro Antonio Borrelli, che ha lasciato questa terra due giorni fa, è stato salutato, ieri pomeriggio, dalla cara Diana, dai figli, dai parenti e dai tantissimi amici, con sobria e intensa partecipazione, in una cerimonia che, svoltasi all’interno della chiesa di Santa Maria La Nova, con un “rito” laico, ha ben sintetizzato un suo …

Ricordo di un giusto Leggi tutto »

Condoglianze dal Sindaco di Napoli Luigi de Magistris

Cara Signora Borrelli, Ho appreso, con tristezza, della grave scomparsa del Maestro Antonio Borrelli, artista poliedrico ed esponente di rilievo della cultura della nostra Città. Avevamo festeggiato, nel giugno scorso, gli 85 anni del Maestro Borrelli, con una toccante e significativa cerimonia, – alla quale, purtroppo, mi fu impossibile intervenire e me ne rammarico – …

Condoglianze dal Sindaco di Napoli Luigi de Magistris Leggi tutto »

Un maestro e designer che lavora l’oro e l’argento

Scultore di astratte forme e gioielli raffinati ha attraversato il Novecento dalla bottega artigiana alla cattedra dell’Accademia fumando sigarette e bevendo caffè fino all’alba. Il rapporto con gli allievi è uno dei momenti più vivificanti, è scambievole. Quando si può dire ‘perdo qualcosa perdendo gli allievì vuol dire che l’insegnamento funziona di MARIO FRANCO Scultore …

Un maestro e designer che lavora l’oro e l’argento Leggi tutto »

Ci lascia lo scultore Antonio Borrelli

Il Professore Antonio Borrelli, artista che ha illustrato la nostra città attraverso le sue sculture e bassorilievi, e una preziosa attività didattica, è repentinamente scomparso. Il Comitato civico 1^ Municipalità partecipa con affetto al dolore dei familiari, in particolare della Moglie Diana, (presidente dell’Associazione “Plebiscito e dintorni”) e nostra carissima amica. Alle ore 16,30 di …

Ci lascia lo scultore Antonio Borrelli Leggi tutto »

Addio ad Antonio Borrelli scultore orafo e disegnatore

Addio ad Antonio Borrelli, scultore, orafo e disegnatore. Aveva attraversato con passione tutti i fermenti artistici e politici del ‘900 e fatto parte della commissione cultura del Pci. Si è spento a Napoli lo scultore, orafo e disegnatore Antonio Borrelli, classe 1928, aveva attraversato con passione tutti i fermenti artistici e politici del ‘900. A …

Addio ad Antonio Borrelli scultore orafo e disegnatore Leggi tutto »

Funerali laici per Antonio Borrelli scultore napoletano

Martedì nella sua casa napoletana si è spento il Maestro Antonio Borrelli tra l’amore della moglie Diana e dei figli Francesco Emilio e Antonio Maria. Gli amici ed i parenti lo hanno salutato mercoledì durante un funerale laico ,espressamente richiesto dall’ artista, presso il complesso monumentale di Santa Maria La Nova, ricordando episodi della vita …

Funerali laici per Antonio Borrelli scultore napoletano Leggi tutto »

Si è spento Antonio Borrelli orafo e scultore

L’artista ha donato alla città di Benevento la sua opera monumentale “Incontri”, collocata all’ingresso di Palazzo Mosti. La miniatura di “Incontri” è, fino alla VI edizione 2013, il “Premio” da donare, insieme alle Medaglie di rappresentanza del Presidente della Repubblica, alle persone fisiche o giuridiche che si sono distinte per la fraternità vissuta nei dialoghi: …

Si è spento Antonio Borrelli orafo e scultore Leggi tutto »

Cordoglio per la scomparsa dell’orafo Antonio Borrelli

Si è spento Antonio Borrelli, orafo e scultore Premio Fraternità città di Benevento del 2009. L’artista ha donato a Benevento la sua opera monumentale “Incontri”, collocata all’ingresso di Palazzo Mosti. La miniatura di “Incontri” è, fino alla VI edizione 2013, il “Premio” da donare, insieme alle Medaglie di rappresentanza del Presidente della Repubblica, alle persone …

Cordoglio per la scomparsa dell’orafo Antonio Borrelli Leggi tutto »

È morto Antonio Borrelli 85 anni orafo e scultore

Premio Fraternità – Città di Benevento: è morto Antonio Borrelli. Si è spento Antonio Borrelli, orafo e scultore. Premio Fraternità città di Benevento 2009. L’artista ha donato alla città di Benevento la sua opera monumentale “Incontri”, collocata all’ingresso di Palazzo Mosti. La miniatura di “Incontri” è, fino alla VI edizione 2013, il “Premio” da donare, …

È morto Antonio Borrelli 85 anni orafo e scultore Leggi tutto »

Funerali laici per Antonio Borrelli scultore

Martedì nella sua casa napoletana si è spento il Maestro Antonio Borrelli tra l’amore della moglie Diana e dei figli Francesco Emilio e Antonio Maria. Gli amici ed i parenti lo hanno salutato mercoledì durante un funerale laico ,espressamente richiesto dall’ artista, presso il complesso monumentale di Santa Maria La Nova, ricordando episodi della vita …

Funerali laici per Antonio Borrelli scultore Leggi tutto »

Funerali laici per lo scultore Antonio Borrelli

Martedì nella sua casa napoletana si è spento il Maestro Antonio Borrelli tra l’amore della moglie Diana e dei figli Francesco Emilio e Antonio Maria. Gli amici ed i parenti lo hanno salutato mercoledì durante un funerale laico ,espressamente richiesto dall’ artista, presso il complesso monumentale di Santa Maria La Nova, ricordando episodi della vita …

Funerali laici per lo scultore Antonio Borrelli Leggi tutto »

Funerali laici per lo scultore napoletano Antonio Borrelli

Martedì nella sua casa napoletana si è spento il Maestro Antonio Borrelli tra l’amore della moglie Diana e dei figli Francesco Emilio e Antonio Maria. Gli amici ed i parenti lo hanno salutato mercoledì durante un funerale laico ,espressamente richiesto dall’ artista, presso il complesso monumentale di Santa Maria La Nova, ricordando episodi della vita …

Funerali laici per lo scultore napoletano Antonio Borrelli Leggi tutto »

Premio Fraternità – Città di Benevento – morto Antonio Borrelli

Si è spento Antonio Borrelli, orafo e scultore. Premio Fraternità città di Benevento 2009. L’artista ha donato alla città di Benevento la sua opera monumentale “Incontri”, collocata all’ingresso di Palazzo Mosti. La miniatura di “Incontri” è, fino alla VI edizione 2013, il “Premio” da donare, insieme alle Medaglie di rappresentanza del Presidente della Repubblica, alle …

Premio Fraternità – Città di Benevento – morto Antonio Borrelli Leggi tutto »

Lo scultore Antonio Borrelli dona un’opera alla città di Napoli

Il Maestro Antonio Borrelli compie 85 anni e viene festeggiato in Sala Giunta a Palazzo S.Giacomo- Napoli, Mercoledi 19 giugno alle ore 16. Stefano Taccone presenterà una video intervista realizzata da Mario Franco. Nell’occasione Borrelli dona una sua opera del 1965 “Ipotesi Spaziale”, già esposta alla IX Quadriennale di Roma del 1965. L’opera in ferro …

Lo scultore Antonio Borrelli dona un’opera alla città di Napoli Leggi tutto »

Intervista di Città Nuova ad Antonio Borrelli

La Fondazione Premio Napoli in occasione della pubblicazione della monografia sullo scultore Antonio Borrelli,ha voluto dedicare all’artista un incontro presso il Palazzo Reale di Napoli: “Antonio Borrelli: dalla Cina a Pizzofalcone, la storia di un artista napoletano”. Di convinzioni non religiose egli partecipa da molti anni con sua moglie Diana, di fede cattolica, al Gruppo …

Intervista di Città Nuova ad Antonio Borrelli Leggi tutto »

Dialogo con Antonio Borrelli

Fu Paolo Ricci, presentando in pubblico una delle prime volte il lavoro di Antonio Borrelli, ad usare il termine ‘orientale’ per indicare la sua ispirazione. Da allora la permanenza giovanile ad Hong Kong, fu sempre vista come una tappa determinante per il percorso artistico di Borrelli, anche quando, con l’uso del ferro e della fiamma …

Dialogo con Antonio Borrelli Leggi tutto »

Riconoscere un Maestro

Ho conosciuto Antonio Borrelli a vent’anni (venti ne sono già passati). La sua aula all’Accademia di Belle Arti era nel corridoio d’ingresso, sulla destra, dopo quella di Perez, e di fronte a quella di Zullo, scultore del marmo. Vi insegnava le Tecniche di fonderia, e i sacchi di scagliola e i calchi di sculture antiche …

Riconoscere un Maestro Leggi tutto »

Una mostra per gli 80 anni di Antonio Borrelli

Per festeggiare gli ottantanni di Antonio Borrelli scultore, orafo e disegnatore, è stata allestita una mostra nelle “Prigioni” del Castello Dell’Ovo. Tra i visitatori anche un folto pubblico di allievi e maestri dell’Accademia di Belle Arti. Le molte opere illustrano il percorso della produzione di Borrelli, che partito per la Cina non ancora ventenne, subito …

Una mostra per gli 80 anni di Antonio Borrelli Leggi tutto »

Napoliscultura

Borrelli nei primi anni Sessanta vide aprirsi, con l’uso del ferro e della fiamma ossidrica, un nuovo campo di ricerche espressive. Con frammenti di sottili lamiere, irregolari e largamente corrose, costruì, nel 1963, una scultura che rompeva decisamente con la precedente esperienza. L’opera, infatti, mentre metteva da parte ogni intenzione di adeguamento mimetico alla realtà …

Napoliscultura Leggi tutto »

Ascoltare la struttura della materia

Per Antonio Borrelli l’opera d’arte scaturisce da un pensiero intriso di concretezza, di rigore costruttivo, di eleganza. Il fano stesso che originariamente si forma e lavora come e rafo, manipolando e forgiando materiali preziosi attraverso cui comunicare un senso di appagamento visivo e tattile, significa per lui misurarsi costantemente con la superficie, lo spazio, il …

Ascoltare la struttura della materia Leggi tutto »

Risonanze medievali

[…] Dopo una serie di bronzetti figurativi, realizzati negli anni Cinquanta, lo scultore napoletano nel Settanta a una brusca svolta verso la scultura tecnologica. Nei primi anni sono elementi in ferro e bronzo saldati tra loro per risultati dinamici segnati da costruzione dei bordi, in cui è evidente una persistenza della poetica informale del frammento. …

Risonanze medievali Leggi tutto »

Funzione modulare ma carattere di oggetti

I dentelli che sporgono dalle superfici, e spesso proprio lungo le linee di congiunzione di queste, hanno già una funzione modulare, ma conservano anche il loro carattere di oggetti, n1ostrando con le proprie irregolarità lo scarto che divide la presenza dell’oggetto dalla pura definizione del modulo. Nel corso degli anni Settanta Borrelli, però, tende proprio …

Funzione modulare ma carattere di oggetti Leggi tutto »

Un costruire progressivo

Non ci sembra casuale che il percorso di formazione di Antonio Borrelli abbia avuto una tappa cinese. Lì (siamo a Hong Kong, verso la metà degli anni cinquanta) è come se certe attitudini caratteriali e di lavoro dell’artista abbiano trovato il loro fondamento ‘filosofico’, attinto dalla visione e dal costume del popolo orientale: pazienza operosa, …

Un costruire progressivo Leggi tutto »

Presenze contemporanee

Su questo binario di an1bivalenze assolute, la coincidenza tra una progettazione ed una soluzione, una proposta ed una idealità, influenza il raffinamento stilistico di un’arteartigianale che non sai entro quali confini determinare, con la prima conchiusa nella seconda e viceversa, per quel continuo innalzamento alle vibrazioni di una civiltà vivente e che si nutre anche …

Presenze contemporanee Leggi tutto »

Il ruolo delle forze del lavoro intellettuale

«La penisola è tagliata in due, questa volta di fatto», era stato scritto dalla stampa nei giorni del terremoto, ora non ne parla quasi più. Se ne trova traccia nelle pagine di cronache delle Regioni colpite e prevalentemente si tratta di «reperimento di aree», di «appalti», di «ditte» di «commissioni interpartitiche», di «spartizioni», di «intese …

Il ruolo delle forze del lavoro intellettuale Leggi tutto »

Per nuove forme di aggregazione in Arti Visive

PER NUOVE FORME DI AGGREGAZIONE Di fronte al dedalo dei problemi del settore delle Arti .e della Cultura l’artista, l’operatore delle arti visive, vive il disagio di molteplici compromessi che comportano lacerazioni, a volte insanabili, prodotte dall’urto delle sue esigenze, della sua sensibilità, con la dura realtà che lo circonda. Queste inquietudini, affanni, a volte …

Per nuove forme di aggregazione in Arti Visive Leggi tutto »

Per uno spazio attrezzato in Arti Visive

PER UNO SPAZIO ATTREZZATO La mancanza di programmi e di riferimenti precisi, sociali-culturali, ricreativi, ha determinato ll’abbandono della “Casina dei fiori”, una struttura notevole, per la nostra città, ma slegata dal più vasto complesso della villa Comunale. Il problema è stato riproposto con l’occupazione da un gruppo di giovani disoccupati che si riconosce nella Federazione …

Per uno spazio attrezzato in Arti Visive Leggi tutto »

Campo Zero – PC (Politica e Cultura)

LE STRUTTURE PUBBLICHE IN ABBANDONO: “LA CASINA DEI FIORI” La mancanza di programmi e di riferimenti precisi, sociali-culturali, ricreativi, ha determinato ll’abbandono della “Casina dei fiori”, una struttura notevole, per la nostra città, ma slegata dal più vasto complesso della villa Comunale. Il problema è stato riproposto con l’occupazione da un gruppo di giovani disoccupati …

Campo Zero – PC (Politica e Cultura) Leggi tutto »

Gli artisti nella crisi – atti del VI congresso CGIL

Napoli, 1 – 3 aprile 1977 Un dato che noi dobbiamo analizzare è quello della regressione anche numerica degli iscritti rispetto al 197 5, come faceva rilevare la relazione di Voltolini. E questa considerazione, questo dato di fatto non può essere non collegato anche alla tormentata vicenda del V Congresso. Cioè, questa situazione è anche …

Gli artisti nella crisi – atti del VI congresso CGIL Leggi tutto »

Napoli Situazione 75

Marigliano (Napoli), 12 ottobre – 2 novembre 1975 Il ruolo dell’«artista» non è più solo quello di «registrare» o sviluppare funzioni, norme e valori estetici ma, in più, quello di dare il proprio contributo creativo al processo di trasformazione del civile come ipotesi di trasformazione e costruzione della realtà futura. Se produrre, generare, costruire è …

Napoli Situazione 75 Leggi tutto »

Notiziario Advertising Agency P.P.

Marigliano (Napoli), 12 ottobre – 2 novembre 1975 Il ruolo dell’«artista» non è più solo quello di «registrare» o sviluppare funzioni, norme e valori estetici ma, in più, quello di dare il proprio contributo creativo al processo di trasformazione del civile come ipotesi di trasformazione e costruzione della realtà futura. Se produrre, generare, costruire è …

Notiziario Advertising Agency P.P. Leggi tutto »

Dalla crisi al Magistero

Siamo quasi alla fine della stagione artistica ed un resoconto del suo andamento ci sembra non solo opportuno, ma anche doveroso in quanto viene ad evidenziare lo sforzo delle gallerie private attuato nella gestione di una attività, a Napoli, per niente redditizia. E se oggi appunto si può parlare qui da noi di una attività …

Dalla crisi al Magistero Leggi tutto »

Dodici scultori italiani di oggi

[…] Scultore di notevole personalità è Antonio Borrelli, il quale riesce ad evitare che l’operazione di scultura rimanga sorpassata dalla dinamica storica e raggiunge una osmosi tra l’uomo e l’oggetto, senza asservire l’opera totalmente ai consumi. Borrelli eleva un inno alla macchina: ma nella esaltazione c’è l’implicito riconoscimento della necessità di una posizione autonoma dell’individuo. …

Dodici scultori italiani di oggi Leggi tutto »

Una osmosi tra l’uomo e l’oggetto

[…] Sculture di notevole personalità è Antonio Borrelli il quale riesce ad evitare che l’operazione di scultura rimanga sorpassata dalla dinamica storica e raggiunge una osmosi tra l’uomo e l’oggetto, senza servire l’opera totalmente sud. Borrelli eleva un inno alla macchina: ma nella esaltazione c’è l’implicito riconoscimento della necessità di una posizione autonoma dell’individuo. […]. …

Una osmosi tra l’uomo e l’oggetto Leggi tutto »

Dalla crisi al Magistero

[…] Antonio Borrelli, decisamente proiettato su una concezione spaziale, trova in essa la sua poetica sensibilistica. Attraverso un modulo di ricerca, perviene ad una dinamica fantastica di motivazione decorativa, fino a nobilizzare la materia scabra e renderla preziosa nella sua complessa armonia. Interesanti i due motivi a forza slittante in elevazione e quello a forma …

Dalla crisi al Magistero Leggi tutto »

Proiettato su una concezione spaziale

[…] Antonio Borrelli, decisamente proiettato su una concezione spaziale, trova in essa la sua poetica sensibilistica. Attraverso un modulo di ricerca, perviene ad una dinamica fantastica di motivazione decorativa: ne controllail ritmo progressivo e gli equilibri dimensionali fino a nobilizzare la ,ateria scabra e renderla preziosa nella sua complessa armonia. Interessanti i due motivi a …

Proiettato su una concezione spaziale Leggi tutto »

Una realtà di tipo fantastico

[…] Antonio Borrelli veicolando gli strumenti per una resa più strutturale-fantastica che umana ci offre composizioni in ferro saldato veramente efficaci. Le sue forme crescono quasi su se stesse nel senso che non riferentisi a qualche cosa di esistente in natura, si propongono come immagini nuove a cui lo spettatore potrà attribuire analogie con forme …

Una realtà di tipo fantastico Leggi tutto »

Figurazioni fitte di episodi plastici

Le ricerche spazio-strutturali di Antonio Borrelli approdano con inaspettata evidenza al mondo delle immagini totemiche orientali; e non a caso, del resto, poiché l’artista è vissuto per un certo tempo in Cina. Le sue figurazioni, fitte di episodi plastici: sporgenze, buchi, segni e linee radiali, che si dipartono dal centro dell’immagine spingendosi vigorosamente verso l’esterno …

Figurazioni fitte di episodi plastici Leggi tutto »

Traguardi dell’Arte – 1970

Antonio Borrelli, nato a Napoli nel 1928. Dopo un periodo di attività in Cina – Hong Kong – si è stabilito in Italia. Insegna all’Istituto d’Arte, vive e lavora a Napoli in Via della Solitaria. Partecipa attivamente alle più Importanti Mostre Nazionali e tra quelle degli ultimi anni citiamo: 1960 Firenze – Mostra Mercato 1962 …

Traguardi dell’Arte – 1970 Leggi tutto »

Possibile ipotesi per una storia dell’avanguardia artistica napoletana

1950-1970 […] E la scultura napoletana riflette appunto questo stato di fatto che, sia pur più evidente nelle opere di un recente passato dove analogie erano ben visibili, trova ancora riscontro in queste in cui però la vitalità delle forme sciolte dai precedenti legami per una metodologica ricerca stilistica (Borrelli) è più evidentemente legata allo stato …

Possibile ipotesi per una storia dell’avanguardia artistica napoletana Leggi tutto »

Sculture a Napoli in Le Arti

Poco meno di un anno fa il Palazzo Reale di Napoli ospitò una «Rassegna d’arte del Mezzogiorno» riservata alla pittura. La nuova rassegna, testé inaugurata, è dedicata alla scultura. L’iniziativa è stata presa dall’onorevole Francesco Napolitano e vi concorre con impegno il soprintendente Raffaello Causa. Come dice il titolo, vi espongogono gli artisti meridionali rimasti …

Sculture a Napoli in Le Arti Leggi tutto »

Una visione animistica delle cose

[…] L’artista organizza attraverso un proprio comportamento estetico sempre una resistenza alla realtà che lo circonda, proponendone un aggiustamento a livello delle forme. Una realtà, quella presente, che è connotata da una produzione sempre più seriale, che ha comportato per gli oggetti prodotti sempre un alleggerimento, consistente in una loro diminuzione di volume, per facilitarne …

Una visione animistica delle cose Leggi tutto »

Torna su